Monoporzioni: il nuovo mercato dei single

Monoporzioni: il nuovo mercato dei single

Negli ultimi anni il mercato sta dando sempre più attenzione alle esigenze dei single.

Troviamo sempre più porzioni Maxi per tutta la famiglia, ma chi vive da solo? Comprare intere scatole alimentari per poi mangiarne ¼   pare uno spreco, oltre che di soldi. A Milano ci sono due supermercati che si stanno contendendo il primato di miglior supermercato fornitore per i single. Fino ad ora questa categoria non era stata presa in considerazione, infatti era difficile trovare prodotti monoporzioni sul mercato, ma con l’aumento di richieste era impossibile non soddisfare questa fetta di mercato.

Un business nel business che cerca di soddisfare le esigenze di un singolo compratore sempre più orientato a prezzi convenienti e un risparmio in termini di spreco. La monoporzione non è molto economica rispetto al rapporto euro/chilo, però permette di risparmiare in termine di spreco di comprare solamente il necessario.

La monoporzione solitamente ha un packaging che permette di mantenere fresco a lungo il prodotto. Il prezzo cambia in base al tipo di prodotto e di packaging che vogliamo acquistare, per esempio se si prende il prosciutto crudo confezionato costerà di più rispetto a quello preso dal macellaio, questo perché c’è da pagare in più la confezione e i prodotti già confezionati che tendono a durare nel tempo di più rispetto al prodotto fresco.

Bisogna sottolineare la differenza tra prodotti pre-confezionati e quelli freschi, nel primo caso si soddisfa l’assortimento di prodotti monodose sugli scaffali, mentre nel secondo caso si cambia la parte strutturale del supermercato introducendo il concetto dello sfuso e del banco, al fine di dare la possibilità di acquistare ciò che realmente si desidera. Questo ha portato anche a un aumento delle vendite.

La monodose è una tendenza in aumento, peccato che c’è un enorme differenza tra le piccole città e le grandi metropoli, le ultime caratterizzate dall’enorme fretta e frenesia hanno a disposizione più prodotti monodose rispetto ai piccoli paesi, questo porta a cambiare le proprie abitudini quotidiane.