Essere single come stile di vita

Essere single come stile di vita

Esiste il single convinto, l’allergico alla vita di coppia e quello che non trova l’anima gemella. Essere single può essere una scelta di vita, o solo un periodo in cui si preferisce rimanere soli prima di trovare la persona giusta: ormai dell’essere single se ne è fatto un vero e proprio stile di vita.

Sono tanti i single che preferiscono esserlo perché lo ritengono uno stile di vita migliore rispetto a quello di coppia; altri invece vivono questa situazione in tristezza e solitudine.

Spesso però assumere questo stile di vita vuol dire dare priorità alla carriera piuttosto che alla famiglia, può essere anche sintomo di incapacità di instaurare un rapporto di coppia; molti non riescono infatti a sentirsi a proprio agio nel relazionarsi con l’altra parte.

Restare single può essere la tendenza a vivere come eterni adolescenti, passando da una relazione a un’altra senza costruire niente di solido.

È vero che una relazione ha tanti tanti vantaggi, ma superano davvero il dono di potersi concentrare solo e unicamente sulla propria felicità? Non avere il pensiero costante di rendere felice il partner – magari a nostro discapito – e dedicarci completamente a noi stessi senza compromessi è davvero fantastico. Non avere un partner vuol dire non passare nottate tese a cercare di scoprire se i messaggi Snapchat che riceve sono di un possibile amante, né scandagliare i suoi racconti per scoprire se sta cercando di mentirci o se ha un alibi che regge. Tutto dramma risparmiato. C’è chi è disposto a subire questi lati negativi di una relazione e chi no. Ed è per questo che bisogna rispettare il pensiero di chi si considera single per stile di vita.

Nel frattempo il “singlesimo” si è imposto un po’ ovunque, anche al supermercato, dove le monoporzioni stanno spopolando. Niente offerte granrisparmio ma almeno non si butta via niente.

Diversi sono le tipologie di single, c’é il single bamboccione che non lascia il nido di mamma e papà neanche a pedate; quello in attesa di tempi migliori che scapperebbe ad ali spiegate ma non ha i mezzi per farlo. E poi c’é il single autonomo, lavoro solido, automunito, monolocale e monoporzioni, tutto in uno.